Biodanza-BIOS: Una mia vecchia idea sulla Biodanza ….

Perché Biodanza-BIOS

cavalli.jpg

Biodanza-BIOS è stata per diversi anni un’idea senza forma nella mia pratica di conduttore di Biodanza che ora ho deciso invece di provare a mettere giu ‘come un un insieme di post.
Negli ormai più di 10 anni di attività, la mia formazione scientifica (sono laureato in informatica) mi ha portato spesso ad assumere un atteggiamento di osservazione critica dei risultati del mio lavoro di conduttore e a percepire chiaramente come la Biodanza non funzioni in maniera uniforme nei vari contesti dove viene applicata.

Nel complesso panorama del processo evolutivo di un individuo, la Biodanza ha delle “zone di eccellenza” nelle quali riesce a produrre risultati straordinari, mentre ha delle “zone incerte” nelle quali i risultati che produce sono meno chiari, a volte ambivalenti, a volte ancora chiaramente controproducenti.
La formulazione classica di Biodanza è piuttosto generosa con sé stessa, e non include limiti alla propria applicabilità rischiando di scivolare in atteggiamenti di onnipotenza. Ciò secondo me determina una diminuzione di efficacia e una più difficile collocazione in progetti in cui la Biodanza è chiamata a interagire sinergicamente con altre tecniche e discipline (ad esempio nelle istituzioni o nella psicoterapia).

Considerando l’equazione Potere = Opportunità + Limiti, si potrebbe osservare come la Biodanza convenzionale si soffermi soprattutto sulle opportunità, trascurando i limiti. Ciò forse per un uso eccessivo del principio di “azione sulla parte sana” il quale, se fatto tracimare al di fuori della metodologia delle sessioni, produce una cultura “semplificata” che ignora una buona metà della realtà in cui viviamo.

Dunque questa idea nasce dalla necessità di riflettere sui limiti della Biodanza, per smontarne l’onnipotenza e aumentarne la potenza delimitando appunto una delle sue zone di eccellenza.

E’ importante notare come da queste premesse sarebbero possibili diverse direzioni di ricerca di aree eccellenti, quello promosso qui è già direzionato verso il BIOS per una scelta personale e quindi assolutamente non unica: l’azione sull’inconscio vitale o BIOS.

Cosa vuole essere Biodanza – BIOS

Il punto di partenza è la considerazione che la Biodanza abbia una zona di eccellenza nel riattivare gli impulsi vitali delle persone nelle 5 linee di vivencia del suo modello. Questo è ovviamente accettato da tutti, ma la riflessione originale è che questa zona sia limitata agli aspetti più primitivi, istintivi, biologici che rappresentano la forza, l’energia, il desiderio endogeno di vita delle persone.

Le 5 linee di vivencia possono essere tracciate oltre il piano degli istinti ed essere riconosciute nei livelli esistenziali più elevati quali appunti quello psicologico, sociale e finanche quello spirituale. L’idea è che però a questi livelli più evoluti la Biodanza entra in una zona di incertezza e i suoi metodi assumono una efficacia discutibile.

Biodanza – BIOS vorrebeb quindi operare nella zona di eccellenza minimizzando lo stimolo di dinamiche sul piano psicologico ed eventualmente prendendo consapevolezza della loro non trattabilità attraverso il metodo.

E’ solo un’idea ma alcuni criteri generali possono essere definiti su come mi aspetto che possa essere Biodanza-BIOS:

  • Uno stile di conduzione sostanzialmente ortodosso dal punto di vista metodologico
  • Una lettura critica di alcuni aspetti della teoria e della cultura di Rolando Toro con proposte alternative e/o complementari
  • Una consapevolezza dei praticanti sui limiti e sui rischi del processo al quale si stanno sottoponendo
  • Un approccio che minimizzi gli effetti psicologici della pratica riconoscendoli come “non adeguatamente trattabili dal metodo” cercando di facilitare invece l’esperienza viscerale e l’effetto sull’inconscio vitale.
  • Un progetto sperimentale, basato cioè sulla sperimentazione pratica nei gruppi.

La foto di Biodanza-BIOS
Come ulteriore suggestione di questa idea, uso la fotografia dei cavalli selvaggi che bene esprime cosa la Biodanza è in grado di risvegliare a livello viscerale e istintivo.
Biodanza-BIOS vuole limitarsi a questo effetto con grande attenzione alla sua integrabilità sui piani esistenziali più elevati sui quali è consapevole di non avere strumenti adeguati di azione e accompagnamento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: